Cristina Boschini

“…Come l’immagine poetica è la conquista della parola, così l’immagine artistica di Anna Paglia è la conquista della luce. (…) Il paesaggio onirico di destinazione riflette la necessità di mettere in linguaggio percettivo immediato tutto ciò che c’è di avvolgente e dolce nello stato d’animo universale, proprio come Bachelard indicava. I ricordi, i pensieri, i desideri e le emozioni fanno parte di uniche immagini che riportano a luoghi vissuti e al contempo interiori, che abitano in una dimensione sovra-razionale…”

Da “La ‘Prefazione al sogno’ nella lirica luce di Anna Paglia” di Cristina Boschini